Fotoritocco: i migliori software gratis e non

fotoritocco

Oggi vorrei parlare di fotoritocco, ovvero modificare, migliorare, aggiustare le foto che abbiamo scattato.

Non mi soffermerò su come si ritoccano le fotografie o sulle tecniche ma sui software, gratis e non, migliori per iniziare a ritoccare.

Ecco i miei software preferiti:

Photoshop

Uno dei migliori software per il fotoritocco, con Photoshop non si possono solo ritoccare le foto ma creare delle fantastiche e super complesse composizioni fotografiche.

Photoshop è un software della suite Adobe e puoi acquistarlo direttamente dal sito ufficiale, Photoshop è acquistabile con soluzioni mensili e la cosa positiva, nonostante non sia gratis, è che puoi acquistare il piano Fotografia che comprende Photoshop e Lightroom a partire da 9,75 €/mese.

Se sei alle prime armi col fotoritocco ti consiglio di partire da Lightroom, Photoshop, infatti, è un software molto ampio e non molto semplice da utilizzare, soprattutto nelle funzionalità più complesse, bisogna studiare un po’ per imparare ad usarlo e ad usarlo bene.

Per il fotoritocco base Photoshop ti offre comunque tantissime semplice funzionalità che trovi direttamente nella barra degli strumenti appena accederai al software. Ad esempio, puoi, grazie allo strumento correttore al volo, correggere velocemente piccoli difetti fotografici come macchie o mosche (le mosche in fotografia sono delle piccole macchie scure che possono imprimersi per via di granelli di polvere, sensore sporco o quando stai inquadrando qualcosa di troppo luminoso), oppure puoi utilizzare lo strumento cerotto per tagliare dalla foto piccoli elementi antiestetici come lampioni, cartelli stradali o insetti.

Lightroom

Un altro valido strumento per ritoccare le foto è Lightroom, sempre dalla suite Adobe e come ti dicevo prima acquistabile nel pacchetto Fotografia insieme a Photoshop.

La differenza sostanziale con Photoshop è che puoi modificare una grande quantità di foto nella stessa sessione importando nella libreria una grande quantità di file, puoi, ad esempio, impostare una certa modifica e applicarla a tutti i file importati, scegliere, prima di iniziare il foto ritocco, quali fotografie sono da salvare e quale da buttare ed assegnare ad ognuna di quelle una valutazione preliminare in modo da rendere più veloce il lavoro.

Cosa puoi modificare con Lightroom?

È uno strumento completamente differente da Photoshop, infatti, non ti permette di elaborare i file in maniera complessa, né di creare immagini artistiche fantasiose, ma è davvero indispensabile per andare a migliorare gli aspetti base (ma necessari) di una foto come luminosità, vividezza, riduzione del disturbo, etc.

Se vuoi intraprendere la carriera del fotografo è lo strumento che utilizzerai di più, anche perché ti permette di salvare le immagini provenienti da una memoria (come quella della reflex) in diversi formati. Infatti, quando scatti una foto dovresti settare la tua macchina fotografica in modo da

Gimp