Perché usare il cavalletto o treppiedi?

Il cavalletto o treppiedi è uno dei migliori amici di unƏ fotografƏ naturalista.

A dire il vero di qualunque fotografƏ, specializzato in qualunque settore della fotografia.

Si può pensare che il cavalletto sia un ingombro inutile quando si esce per una sessione di fotografia in mezzo alla natura. Non lo posso negare: è ingombrante, spesso pesante e a volte sembra davvero un peso superfluo.

Ma perché utilizzarlo allora?

Fotografia macro

La sua utilità diventa palese quando ci si appresta a realizzare scatti macro nei quali la stabilità della fotocamera deve essere altissima per ottenere scatti di qualità.

Per la fotografia macro, che spesso ritrae fiori, insetti, funghi (a proposito: sai come fotografare i funghi? Te lo spiego qui: Fotografare i funghi: come, dove e quando), foglie e piante di solito posizionati molto in basso rispetto all’obiettivo, può essere utile un treppiedi abbastanza piccolo che possa essere posizionato all’altezza del soggetto da fotografare.

Fotografia di fauna selvatica

Quando si vuole ritrarre in foto un animale selvatico nel suo habitat naturale è quasi sempre necessario un appostamento che può durare da qualche minuto a diverse ore.

Questo perché la prima regola dellƏ fotografƏ naturalista è: Non disturbare.

Non disturbare gli animali dovrebbe essere la regola di ogni essere umano prima ancora che dellƏ fotografƏ naturalista.

Appostamenti in casette per avvistamenti o nascosti sotto un telo mimetico saranno indispensabili per non infastidire o spaventare gli animali.

Il treppiedi, perciò, ci tornerà utile per posizionare la fotocamera nella direzione giusta e settata già per lo scatto che realizzeremo senza tenerla in mano ore ed ore mentre aspettiamo il nostro soggetto da fotografare.

Lunghe esposizioni

Se per le macro la stabilità dell’obiettivo è indispensabile, per le lunghe esposizioni è vitale.

Senza un treppiedi sarebbe praticamente impossibile realizzare lunghe esposizioni per ritrarre ad esempio l’acqua di un fiume come fosse ovatta o per la fotografia notturna.

Posizionare il treppiedi ci permette di fare scatti anche di qualche minuto senza danneggiare la foto.


Se questo articolo ti è stato utile puoi condividerlo con i tuoi amici!

Seguici su Instagram: @emwildlifephoto

Vuoi parlare con noi? Scrivici da questo form, saremo felici di parlare con te!